• Articoli recenti

  • Commenti recenti

  • Archivi

  • Video

  • ottobre: 2018
    L M M G V S D
    « Gen    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
  • Ultimi commenti

  • Pagine

  • Contatti

  • Meta

  • Posts found under: cappellini per prematuri

    coprifasce

    questo coprifasce è realizzato grazie alla generosità della sua autrice che ci ha concesso l’utilizzo solo perchè destinato alla beneficenza

    qui trovate il modello originale

     

    questa invece è la traduzione autorizzata

    Eyelet Yoke Baby Cardigan

    QUESTA TRADUZIONE IN ITALIANO E’RISERVATA ESCLUSIVAMENTE ALLE UTENTI DI
    MEGGHY.COM PER USO PERSONALE o di beneficenza, SENZA SCOPO DI LUCRO, PER POSTARLO SU
    ALTRI SITI VI PREGO CONTATTARE PER AUTORIZZAZIONE WWW.MEGGHY.COM

     

    Occorrente:
    taglia prematuro/nascita: ferri n.2,5/ 3
    4 marcatori = M
    2 spille per attesa maglie
    lana adeguata, bottoni

    Punti e tecniche impiegate:
    aum = lavorare 2 volte la stessa maglia, (lav a dir senza lasciare cadere la m, poi lavorarla un’altra volta
    prendendo il filo dietro)
    maglia rasata
    punto legaccio
    asole fare un’asola ogni 20 ferri/10 creste di legaccio all’inizio del ferro per il modello da maschio e alla
    fine per il modello da femmina: 2 dir, gett, 2 ins oppure 2 ins, gett, 2 dir.
    Il golfino si lavora iniziando dall’alto (Top Down)
    Avviare 60 m.
    ff. 1-2 = dir
    f3 = (dir del lav) In questo ferro va realizzata la prima asola,
    per maschio : 2 dir, 1 gett, 2 ins, dir fino alla fine
    per femmina : dir fino alle ultime 4 m, 1 dir, gett, 2 ins, 1 dir
    ff. 4-5 = dir
    f6 = (rov del lav) 4 dir, rov fino alle ultime 4 m, terminare con 4 dir
    f7 = dir
    f8 = 4 dir, rov fino alle ultime 4 m, terminare con 4 dir.
    f9 = 4 dir, *1 aum nella m seg, 2 dir* rip da *a*, 1 aum nella m seg, terminando con 4 dir (78m)
    f10 = (rov del lav) dir
    f11 = 5 dir * gett, 2 ins* rip da * a * e terminare con 5 dir (78 m)
    f12 = dir
    f13 = 4 dir, *1 aum nella m seg, 3 dir* rip da *a*, 1 aum nella m seg e terminare con 5 dir (96m) f14 = 4 dir, rov fino alle ultime 4 m, 4 dir
    f15 = dir
    f16 = 4 dir, rov fino alle ultime 4 m, 4 dir
    f17 = 5 dir, *1 aum nella m seg, 4 dir* rip da *a* e terminare con 1 aum nella m seg e 5 dir (114m)
    f18 = (rov del lav) dir
    f19 = 5 dir * gett, 2 ins a dir* per tutto il ferro, terminare con 5 dir.
    f20 = a dir
    f21 = 5 dir,*1 aum nella m seg, 5 dir* rip da *a*, 1 aum nella m seg, terminando con 5 dir (132m)
    f22 = 4 dir, rov fino alle ult 4 m, terminando con 4 dir
    f23 = dir, fare la 2° asola come f3.
    f24 = 4 dir, rov fino alle ultime 4 m e terminare con 4 dir.
    f25 = 6 dir,*1 aum nella m seg, 6 dir* rip da *a* ,1 aum nella m seg e terminare con 6 dir (150m)
    f26 = (rov del lav) dir.
    f27 = lavorare come al f. 11.
    f28 = (rov del lavoro) come f 12
    f29 = a dir
    Lavorare altri 2 ferri a maglia rasata, continuando a lavorare le prime e le ultime 4 m a legaccio.
    Ferro seguente: inserimento marcatori (rov del lav) = 4 dir, 22 rov per la metà davanti; ins M, 26 rov per
    la manica; ins M, 46 rov per il dietro; ins M, 26 rov per seconda manica; ins M, 22 rov e 4 dir per la
    seconda metà davanti. ( totale 150m)
    Procedere con un ferro di aumenti:
    (dir del lav) = *a dir fino a 2 m prima del M, 1 aum nella m seg, 1 dir, pass M, 1 aum nella m seg,* rip
    da *a* ancora per 3 volte ( sono stati eseguiti 8 aum in tot)
    Ferro seguente(rov del lavoro) = 4 dir, rov fino alla fine del ferro terminando con 4 dir.
    Ripetere questi due ferri ancora 4 volte. Si avranno così 190 m sul ferro; mettere in sospeso su 2 spille le
    maglie delle maniche (36 m per la prima manica e 36 m per la seconda manica)
    Ferro seguente (dir del lav) = *dir fino a 2 m prima del M, 1 aum nella m seg, 1 dir, togliere M, montare
    a nuovo 4 m (per il sottomanica), togliere M, 1 aum nella m seguente*, lav a dir il pezzo del dietro, rip
    da *a* ancora 1 volta e terminare il ferro = 130 m.
    Continuare a lavorare a maglia rasata, ricordandosi di fare le asole ogni 20 ferri (10 creste di legaccio)
    fino alla lunghezza desiderata [MIO GOLFINO: 37 ferri a m rasata].
    Ripetere ancora dal f 10 al f 12, e terminare con 2 ferri a m rasata e 8 ferri a punto legaccio per il bordo,
    dove eventualmente farete l’ultima asola [MIO GOLFINO: non ho eseguito quest’ultima asola]

    Maniche
    Riprendere le maglie in attesa della manica e lav 1 ferro a dir avviando 2 m a nuovo a fine ferro; voltare
    il lavoro e lav un ferro a rov avviando a nuovo due m a fine ferro . 40 m
    Lavorare a m rasata fino a 4 cm dalla fine.
    Dir del lav, distribuire in modo uniforme 4 diminuz in un ferro. 36 m. Lav. i ff da 10 a 12 come fatto nel
    corpo del golfino e lav ancora 2 ferri a m rasata.
    Nel ferro seg, sul dir del lav, distribuire in modo uniforme 4 dim = 32 m e terminare la manica
    lavorando ancora 4 o 6 ferri a legaccio; infine intrecciare morbidamente le maglie sul rov del
    lavoro. Cucire manica e sottomani e attaccare i bottoni.

    Leggi tutto

    Cappellino e scarpine per prematuri

     

    questo cappellino è diventato il nostro simbolo, lo abbiamo studiato con un team di infermiere e medici. Non sono ammesse modifiche di nessun tipo, attenetevi scrupolosamente alle indicazioni date. Usate solo lana merinos 100%  baby irrestringibile in colori neutri unisex (con un gomitolo da 50 gr si fanno 4 cappellini) e ferri numero 2,5 o 3

    Cappellino con le orecchie e scarpine (taglia prematuro)

    ©La maglia del cuore di Megghy.com 2014

    Il cappellino misura circa 10 x 10 cm

    Avviare 61 maglie e lavorare a maglia rasata per 30 ferri.
    f. 31 Il lavoro deve essere diviso ora in 6 sezioni di 10 maglie, che rappresentano gli spicchi delle
    calature, + 1 m finale. Lavorate *8 maglie a diritto, 2 m insieme a dir*, procedere in questo modo fino a
    fine ferro e terminare con 1 dir. Ora sul ferro avete 55 maglie.
    f. 32 e tutti i ferri di ritorno: a rovescio.
    f. 33: *7 diritti, due maglie insieme a dir* per tutto il ferro e terminare con 1 dir.
    f.35: *6 diritti, due maglie insieme a dir* per tutto il ferro e terminare con 1 dir.
    f. 37: *5 diritti, due maglie insieme a dir* per tutto il ferro e terminare con 1 dir.
    f. 39: *4 diritti, due maglie insieme a dir* per tutto il ferro e terminare con 1 dir.
    f. 41: *3 diritti, due maglie insieme a dir* per tutto il ferro e terminare con 1 dir.
    f. 43: *2 diritti, due maglie insieme a dir* per tutto il ferro e terminare con 1 dir.
    f. 45: *1 dir, due maglie insieme a dir* per tutto il ferro e terminare con 1 dir. Rimangono 13 maglie.
    Lavorare il ferro di rovescio e togliere i marcapunti. Tagliare il filo lasciandone circa 20 cm e con l’ago
    passare all’interno delle 13 maglie, togliere il ferro, ripassare di nuovo dentro le maglie raccolte e tirare.

    Cucire il lato e la calotta del cappellino è pronta.

     

    Orecchie del cappellino
    Riprendere 8 maglie dalla seconda e dalla quinta cresta formata dalle calature (se si vuole si può
    guardare questo video: Come fare le orecchie al cappellino – YouTube) e procedere come segue:
    f. 1: a rovescio.
    f. 2:a diritto.
    f. 3: a rovescio.
    f. 4: 1 accavallato semplice, 4 m a diritto, 2 insieme a dir ( sul ferro rimangono 6 maglie)
    f. 5: a rovescio.
    f. 6: 1 accavallato semplice, 2 m a diritto, 2 insieme a dir ( sul ferro rimangono 4 maglie)
    f. 7: a rovescio.
    f. 8: Fare un aumento all’inizio e alla fine del ferro e lav a dir le m intermedie (abbiamo 6 maglie)
    f. 9: a rovescio.
    f. 10: Fare un aumento all’inizio e alla fine del ferro e lav a dir le m intermedie (abbiamo 8 maglie)
    f. 11: a rovescio.
    f. 12: a diritto.
    f. 13: a rovescio.
    f. 14: Lavorando a diritto chiudere il lavoro.
    Tagliare il filo lasciando una coda di una ventina di centimetri, piegare l’orecchio appena lavorato e
    cucire la base lungo la cresta di calature del cappellino e uno dei due lati. Senza rompere il filo
    raggiungere l’altro lato è cucite. Fermate il filo morbidamente.

    per fare le orecchie potete guardare questo video

     

    Scarpine prematuri (si lavorano dalla suoletta verso la gambina).
    Montare 31 maglie, lavorare 10 ferri a legaccio
    f. 11: 13 dir, due insieme a dir, 1 dir, due insieme a dir ritorto (o un accavalllato) 13 dir
    f. 12: 12 rov, due insieme a rovescio ritorto, 1 rov, due insieme a rov, 12 rov
    f. 13: 11 dir, due insieme a dir, 1 dir, due insieme a dir ritorto, 11 dir
    f. 14: 10 rov, due insieme a rov ritorto, 1 rov, due insieme a rov, 10 rov
    f. 15: 9 dir, due insieme a dir, 1 dir, due insieme a dir ritorto, 9 dir
    f. 16: 8 rov, due insieme a rov ritorto, 1 rov, due insieme a rov, 8 rov

    Rimangono 19 maglie sul ferro. Eseguire ora 10 ferri a maglia rasata.
    Chiudere le maglie con l’uncinetto eseguendo una catenella ogni 3 m (questo permette al bordo
    superiore della scarpina di rimanere molto morbido per facilitarne la calzatura). Se si vuole un bordo
    ancora più morbido si possono lavorare gli ultimi due ferri con ferri di ½ numero più grandi. Cucire il
    lato e il sotto della scarpina evitando che all’interno si formi il noioso cordoncino (questo si ottiene
    cucendo i due lati infilando l’ago all’interno della prima e dell’ultima maglia di ciascun ferro).

    Questi modelli sono creati per l’associazione “La maglia del cuore di Megghy.com” e possono essere riprodotti solo per uso
    personale o per l’associazione stessa, che provvederà a donarli agli Ospedali o ad altri Enti che si occupano di bimbi prematuri e
    che ce ne facciano richiesta.

    Leggi tutto

    Far parte dell’associazione

    “….mi spiace ma non so lavorare a maglia”

    questa è la risposta che mi sento dare ogni volta che chiedo l’aiuto e la collaborazione di qualcuno. E pensare che partecipare alle nostre iniziative non richiede solo e unicamente l’uso dei ferri e del filato, si può davvero fare molto….come?

    1. diventare socie con un piccolo contributo di 5€

    2. partecipare concretamente, coi tempi che ognuna ha a disposizione, alle iniziative di maglia, uncinetto, ricamo e cucito che si svolgono nel forum

    3. regalare materiali utili alla nostra attività come gomitoli di lana merinos 100%, tessuti adatti ai bambini, bottoni, fiocchi, filato da uncinetto

    4. realizzare piccoli lavoretti da vendere in occasione dei mercatini che l’associazione organizza

    5. organizzare degli incontri con le amiche per lavorare in compagnia

    6. spargere la voce, far conoscere questa realtà per fare in modo che possa crescere sempre di più

    come vedete si può davvero fare molto di più di quanto si possa immaginare

    ecco cosa si può fare.

    trapuntine realizzate con piccoli ricami punto croce

    trapuntine realizzate con piccoli ricami punto croce

    1010986_615701788485373_106412964_n

    piccoli pensieri per le mamme e i papà dei bambini ricoverati

    cappellini e scarpine per i bambini ricoverati in incubatrice

    cappellini e scarpine per i bambini ricoverati in incubatrice

    2013-02-05 08.04.49

    cappellini creati per i bambini dell’oncologia pediatrica dell’ospedale Gaslini di Genova

    baby

    per chi non sa lavorare ai ferri ecco un utilissimo golfino realizzato con l’uncinetto

    DSC03165

    ma anche trascorrere una splendida giornata in compagnia di tante care amiche

    DSC03573

    partecipare ai mercatini donando qualcosa da esporre sul nostro banco

    DSC03264

    un grazie speciale da Margherita e Giulietta

    Leggi tutto

    La casa di Nazareth Mbarara Uganda

    Anche quest’anno la nostra Renza è arrivata alla missione in uganda a portare i nostri doni per i bambini dell’orfanatrofio.

    Non voglio commentare vi copio semplicemente le parole di Renza.

    Ciao Carissima Claudia questo periodo è stato molto intenso qui alla missione,sono riuscita ad andare in orfanotrofio domenica e riesco a scriverti ora, qui sono le 23 circa e dopo una giornata senza sosta sono stanchissima e la connessione non c’è sempre, ma veniamo a noi……
    Le cose sono cambiate dall’anno scorso, i bambini sono ora 58 e la loro età varia dai 3/4 mesi ai 6 anni circa, ci sono 17 persone che a turni seguono la loro giornata in stanze separate dall’età
    I bambini piccoli prematuri sono in un reparto ospedaliero che Padre Basciumora Jio ha costruito e i sacchi nanna verranno consegnati da loro mentre tutto il resto è stato molto gradito pensa che hanno ancora molto dei vestitini che avete fatto l’anno scorso, ho la foto e sicuramente sarà gradita.
    A tutte voi che avete con il vostro tempo e lavoro fatto abbellire e felice questi bambini non ho parole x ringraziarvi una valigia di 13 kg di bontà.
    GRAZIE ancora e le foto le vedrete quando arrivo e mi incontro con Claudia.
    A tutti felice anno e una serena vita con la vostra famiglia bacione a tutti i vostri bimbi
    Renza

    la valigia di Renza 1

    le calde copertine in lana

    La valigia di Renza 2

    i maglioncini in morbido cotone

    La valigia di Renza 3

    magliette in cotone

    La valigia di Renza 4

    e adesso passiamo all’altro lato

    la valigia di renza 5

    i sacchi nanna

    la valigia di renza 6

    arrivano i cappellini

    DSCN0639 (Copia)

    la missione è cresciuta, quest’anno abbiamo anche la scuola

    DSCN0640 (Copia)

    un piccolo ospite dell’orfanatrofio che dorme beato

    DSCN0641 (Copia)

    una delle piccole bellissime bambine

    DSCN0642 (Copia)

    che meraviglia di bambina

    DSCN0645 (Copia)

    la nuova area adibita a scuola

    DSCN0648 (Copia)

    quest’anno l’orfanatrofio ospita 58 bambini da 0 a 6 anni

    DSCN0651 (Copia)

    renza parla col sacerdote che sta portando avanti il progetto

    DSCN0654 (Copia)

    malgrado non abbiano nulla questi bambini sembrano davvero sereni

    DSCN0656 (Copia)

    questa bambina indossa uno dei vestitini donati l’anno passato

    DSCN0659 (Copia)

    Renza e i suoi piccoli amici

    DSCN0660 (Copia)

    una delle 17 volontarie che lavorano all’orfanatrofio

    DSCN0663 (Copia)

    opla!!! si inizia a camminare

    DSCN0665 (Copia)

    la valigia delle meraviglie viene mostrata al sacerdote e alle volontarie

    DSCN0670 (Copia)

    le volontarie all’esterno della missione

    DSCN0680 (Copia)

    ecco uno dei nostri abitini donato a questa bella bambina

    DSCN0681 (Copia)

    e ora una carrellata di visetti felici

    DSCN0746 (Copia)

    tutti i bambini ugandesi insieme per salutare le amiche della Maglia del cuore di Megghy.com

    DSCN0647 (Copia) DSCN0650 (Copia)

    Questa è la mail arrivata oggi:

    “Carissime ormai vivo con i tempi africani x loro non ci sono orari da rispettare l’essenziale è esserci.
    E’ una bella filosofia di vita esserci:come,dove,non ha importanza ma il poter essere presente x comunicare o trasmettere ciò che abbiamo di noi al nostro prossimo non ha prezzo.
    GRAZIE veramente di cuore a tutte voi che mi date l’opportunità di vivere qualcosa che non si riesce a descrivere ma bisogna viverlo,le foto che Claudia vi ha trasmesso spero che vi diano un minimo di emozione che x chi la vive non vorrebbe tornare ma restare.Un pensiero a tutte voi che donate il vostro tempo a creare un ripostiglio caldo a questi esseri che arrivano in questa vita prematuri,o vengono abbandonati.
    Claudia ieri ti ho sommersa di racconti che ora non saprei dove iniziare quindi a tutte voi qualsiasi informazione o curiosità domandate e io vi rispondo.
    Un caloroso abbraccio Renza”

    Leggi tutto

    Un sorriso per capello

    In un noioso giorno d’inverno, con la pioggia che batte furiosamente sulla finestra avvolgendo la mia stanza di tristezza ricevo una telefonata: “Ciao Giuly, sono Brusco, come stai? Ho qui accanto a me Maura, una donna speciale che cura il progetto “un sorriso per capello” mi farebbe piacere farvi parlare. Sono sicuro che il tuo entusiasmo e la tua grande disponibiltà non può che portare qualcosa di davvero unico e meraviglioso.”

    Stavo parlando col Prof. Pierluigi Bruschettini, primario all’ospedale Gaslini di Genova.

    Inizia così un dialogo tra me e Maura e improvvisamente ho visto filtrare dalla mia finestra un raggio di sole, aveva smesso di piovere.

    Maura, una delle mamme della Band, cura un bellissimo progetto, chiamato appunto “un sorriso per capello“, dedicato ai bambini e ai ragazzi che seguono una terapia chemioterapica avente come effetto finale la perdita dei capelli. Anche la Maglia di Megghy (è così che ci chiamano al gaslini) ha fatto parte di questo progetto coi nostri cappellini degli orsi, cappellini tanto apprezzati da essere diventati un pezzo forte della loro produzione.

    Oltre al progetto specifico dei cappellini (mi auguro che Maura presto intervenga personalmente spiegando i suoi progetti) Maura ha costituito un gruppo di lavoro all’interno del reparto oncologico, lavorando all’uncinetto aiuta le mamme ad affrontare il dramma di un figlio ammalato, due ore di tempo per staccare la testa dal dolore e dalla sofferenza, coinvolge i bambini cercando di capire le loro esigenze, le bambine più grandi che si cimentano nella realizzazione di collane e piccoli oggettini. Per Natale ha rallegrato il reparto con un albero di natale addobbato con le loro realizzazioni all’uncinetto. Capirete quindi che, di fronte a tanta disponibilità, non potevo esimermi.

    Così da ieri sto cercando dei modellini carini, simpatici ma soprattutto utili da poter realizzare, insieme a Maura sceglieremo qualcosa e lo metteremo in opera. Sono sicura che molte delle nostre amiche amanti dell’uncinetto saranno liete di far parte di questo progetto.

    …………….e ancora una volta l’entusiamo e la voglia di dare ha scacciato via la tristezza, l’uggia dell’inverno ha lasciato spazio ad una nascente primavera, ricca di fiori, di colori, di profumo…….

    Giulietta

    un sorriso per capello

    La Band degli Orsi e il progetto un sorriso per capello

    969642_504018916320328_1586447076_n

     

    Leggi tutto

    Un’incredibile avventura di cuori

    …………….ma la solidarietà spesso si dimostra in molti modi. Un giorno una nostra socia decide di raccontarci una storia

    Buona sera a tutte! Sono sandra 24, e alcune di voi mi conoscono già. Ma solo pochissime sanno che, in minima parte, ho cercato di contribuire anch’io, nel mio minimo, a questa iniziativa. Fino ad ora, io sono sempre comparsa come anonima, grazie alla bontà di Giulietta e di altre preziose amiche che, pur non condividendo il mio comportamento, ne avevano capito il perché: permeata dall’insegnamento “la mano destra non sappia quel che fa la sinistra”, ritenevo giusto fare così.

    Ma ultimamente sono successe due cose, e in contemporanea, che mi hanno convinta del contrario: continua

    cuori (1)

    Leggi tutto

    Associazione Mamme in cerchio

    associazione mamme in cerchio

    dietro richiesta specifica di una delle nostre socie, anche “mamme in cerchio” ha beneficiato dei nostri

    capolavori.

    vorrei condividere con tutte voi questo messaggio che mi ha scritto la presidente dell’associazione:

    il vero donare
    è quando chi dona
    è felice come chi riceve,
    e quando il confine
    tra donare e ricevere svanisce.
    Chi dona
    senza aspettarsi di essere ricambiato
    ha sempre tra le mani
    il fiore della gioia.
    Ciò che si fa amore
    non si perde,
    ma rimane 
    e si moltiplica

     

    mamme in cerchio3

    Leggi tutto
  • Video

  • Calendario

    ottobre: 2018
    L M M G V S D
    « Gen    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
  • Contatti